Cantine Bertelegni a Rocca Susella - Oltrepò Pavese

Cantine Bertelegni da sempre opera nel pieno rispetto della natura, senza l’utilizzo di pesticidi o diserbanti, approcciandosi alla terra con metodi tradizionali, derivati dalla grande esperienza della famiglia. Per questo ha ottenuto facilmente la certificazione biologica, senza dover modificare in alcun modo il metodo delle lavorazioni in vigna.

Oltre cent’anni sono passati, da quando il bisnonno Alessandro piantò la prima vite, spinto dall’amore per la terra, che da sempre è stata della sua famiglia. Tramandato prima al nonno Renzo con il fratello Rino e poi al padre Dino (ed alla zia Mariuccia), questo tesoro fatto di terre, vigne, sacrifici e sapere arriva ad Andrea e Stefano.

Un dono talmente prezioso da convincerli che quello sarebbe stato il loro futuro. I due fratelli arricchiscono l’ambiente del vino con la loro esperienza della comunicazione maturata nel mondo dei motori, a due e quattro ruote, in Italia ed all’estero; Andrea sogna anche di tramandare in futuro questa grande esperienza a suo figlio Alessandro.

Da sinistra, Stefano e Dino Bertelegni, a destra Andrea Bertelegni. In mezzo, l’esperto enologo Mario Maffi. Sotto la sua guida, nel 2016, le Cantine Bertelegni ottengono quattro premi su quattro vini presentati al prestigioso concorso internazionale “Decanter Asia“, ottenendo una medaglia di bronzo con il metodo classico “AlexanderMagnvus” e una medaglia d’argento con la Bonarda.